lazionews-ballardini-davide
Foto LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

FOCUS AVVERSARIA GENOA BALLARDINI – La sconfitta subìta contro il Milan nel recupero ha fatto male alla Lazio. I biancocelesti, infatti, frenano ulteriormente la propria scalata alle posizioni alte del campionato, rimanendo all’ottavo posto in classifica con 21 punti in 14 giornate. Tuttavia, i ragazzi di Simone Inzaghi hanno fornito un’ottima prestazione coi rossoneri, dimostrando di poter competere per i traguardi più prestigiosi della Serie A. La squadra tenterà di raggiungerli cominciando dalla sfida contro il Genoa al Ferraris il 3 gennaio alle 15. I rossoblù stanno disputando una stagione ben al di sotto delle aspettative e si trovano in piena zona retrocessione. Sottovalutarli, però, sarebbe un grave errore, che la Lazio non può permettersi di commettere.

Genoa, il quarto ritorno di Ballardini

Gli scarsi risultati del Genoa in questo inizio di campionato hanno portato la società ad esonerare il proprio allenatore Rolando Maran. Al suo posto è stato scelto Davide Ballardini, alla sua quarta esperienza sulla panchina rossoblù. Il tecnico, con un passato anche alla Lazio, ha l’arduo compito di provare a raggiungere la salvezza. Una missione che il mister ravennate è assolutamente in grado di portare a termine. Nelle sue precedenti avventure con il Grifone, infatti, ci è sempre riuscito, dimostrando di saper far uscire la squadra dai momenti difficili. Già in occasione della sua prima partita ha dato una scossa al gruppo, conducendolo alla vittoria contro una diretta concorrente, lo Spezia. Un ottimo modo per aprire il quarto capitolo della sua carriera alla guida del Genoa.

Ballardini punta sull’esperienza

Davide Ballardini è consapevole che raggiungere la salvezza non sarà facile e ha deciso di puntare sugli uomini di maggior esperienza della rosa. Nel suo 3-5-2, infatti, un ruolo fondamentale lo avrà Goran Pandev. Il macedone, con la sua classe, è chiamato a far fare il salto di qualità all’attacco rossoblù, che può contare su un Mattia Destro ritrovato. L’ex centravanti della Roma viene da una doppietta contro il Milan e dal gol con lo Spezia. Per quanto riguarda il reparto arretrato, Ballardini si affiderà all’esperienza di Domenico Criscito e alla personalità di Radovanovic. Il serbo nasce centrocampista, ma l’allenatore lo vede perfetto al centro di una difesa a tre ad impostare l’azione. L’esperimento contro lo Spezia è pienamente riuscito e potrebbe diventare una costante nel corso della stagione. La Lazio dovrà stare molto attenta ad un Genoa che insegue la sua seconda vittoria consecutiva e i punti necessari per restare in Serie A.

Emanuele Castellucci

Pubblicato il 28/12/2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.