GENTILETTI: "Credo nelle favole: gol dedicato a mio figlio! Ora testa alla finale, al resto penseremo dopo..."

Pubblicato 
domenica, 17/05/2015
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: < 1 minuto

INTERVISTE POSTGARA - Al termine di Sampdoria-Lazio, l'eroe del match Santiago Gentiletti prende la parola per analizzare il match del Marassi:

GENTILETTI A LAZIO STYLE CHANNEL

"Rientrare in campo era possibile. L'ho detto al mister oggi, mi sentivo bene. E poi, segnare nello stesso stadio dove mi sono infortunato è stato emozionante. Sono uscito dal campo perché avevo cominciato ad avere dei crampi al polpaccio. Comunque stavo in campo da tanto per gli standard di un infortunato che rientra in campo, quindi abbiamo deciso con il mister per il cambio. Sono stato molto contento, quando un giocatore gioca, non c'è altro. Un po' incredibile che la Lazio non aveva ancora segnato con un difensore. Adesso dobbiamo pensare sempre positivamente, ed affrontare la Juventus. Sono contento di essere di nuovo con i miei compagni. Stiamo bene, andiamo avanti".

GENTILETTI A MEDIASET PREMIUM

"Credo nelle favole. Sono tornato, mi serviva giocare. Abbiamo vinto con un mio gol, è bellissimo. La dedica è per mio figlio, che è stato sempre con me come tutta la mia famiglia. Stavo bene, grazie a Dio sono arrivati i 3 punti. Ho fatto gol con il ginocchio, ma è regolare. La Roma? Non ci pensiamo, pensiamo alla Juventus, poi ai giallorossi. Io come mi sento? Sto bene, alla fine ero solo stanco”.

GENTILETTI A SKY SPORT

"Qui mi ero fatto male, ma oggi mi sentivo bene e ho detto al mister che potevo giocare. Ho fatto un gol e abbiamo vinto. Era difficile vincere qui. Noi abbiamo giocato bene, loro hanno calciato poco in porta. Stiamo tranquilli e pensiamo alla Juventus. Prima la Coppa Italia poi penseremo al resto".

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram