CALCIOMERCATO

Lazio, i gemelli Filippini si ritrovano in panchina uno contro l’altro ma il sogno è allenare insieme in A

- Advertisement -
- Advertisement -

Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO GEMELLI FILIPPINI CONTRO – Come dimenticare le scorribande in mezzo al campo dei piccoli ma immensi gemelli Filippini: un solo anno nella Lazio per entrambi (2004-2005) ma Antonio ed Emanuele sono rimasti nei cuori dei tifosi. Il primo, più offensivo, aveva il vizio del gol, il secondo era più restio ad attaccare ma difficilmente perdeva un contrasto. Storica fu la loro prestazione nel derby del 6 gennaio 2005, vinto dai biancocelesti per 3 a 1: la marcatura su Totti, regolare ma asfissiante, relegò il capitano giallorosso ai margini della sfida.

DAL PASSATO AL PRESENTE – Oggi i due gemelli sono entrambi allenatori e domani si ritroveranno per la prima volta uno contro l’altro: in Serie D, Emanuele si gioca con il Rezzato la promozione, Antonio cerca punti salvezza con il Trento. La posta in palio è alta e i due promettono battaglia ai microfoni della ‘Gazzetta dello Sport’: “Facciamo sul serio, come sempre, siamo fatti così. Il calcio è la nostra vita e la prendiamo di petto, con spirito rock, pronti ad accettare il verdetto del campo, come quello del palco. Ci mettiamo alla prova con l’idea che una sconfitta si può accettare, ma bisogna prima aver dato tutto”.

FUTURO IN SERIE A – “Il nostro legame è profondo, un giorno ci piacerebbe essere la prima coppia di tecnici gemelli in Serie A, dividendoci fase offensiva e difensiva. Vogliamo sfatare un altro tabù. E vogliamo vincere. Sempre”.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI