PETKOVIC: "E' mancata la fame per uccidere la partita"

Pubblicato 
giovedì, 25/10/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 4 minuti
(Getty Images)

PANATHINAIKOS-LAZIO - Al termine della partita tra Panathinaikos e Lazio, Vladimir Petkovic parla in conferenza stampa.

LAZIO IN CAMPO SOLO PER 25 MINUTI
"Non penso che abbiamo giocato cosi poco. Abbiamo avuto il possesso di palla sempre noi, ma è mancata la fame per uccidere la partita. Il Panathinaikos ha fatto qualcosa solo grazie ai falli nel finale".

ATTEGGIAMENTO NEL SECONDO TEMPO DA SQUADRA LEZIOSA
"Non dimentichiamo di aver giocato contro una squadra che a livello internazionale vale qualcosa. Non sono contento per il pareggio, ma abbiamo dimostrato che con il minimo sforzo possiamo competere con queste squadre. E' mancato il 'Killer Instict' per chiudere la gara. Gli ultimi minuti sono dipesi dalla testa. Sono dei punti in cui dobbiamo migliorare. Si è visto che appena abbiamo subito l'1-1 abbiamo immediatamente cercato nuovamente il gol. Fare la differenza significa essere più decisi in questi frangenti".

HERNANES MARCATO A UOMO, SENZA DI LUI LA SQUADRA SOFFRE
"Mauri a metà tempo ci ha lasciato per infortunio. Con palloni a sorpresa siamo riusciti a creare buone possibilità. Sulla destra abbiamo avuto la possibilità numerica. Hernanes comunque è riuscito ad arrivare in ogni caso sulla linea dei 16 metri nonostante la marcatura stretta. Siamo stati però troppo 'leggeri e buoni' per vincere la partita..."

KLOSE IN TRIBUNA
"Ho fatto la stessa scelta fatta per Radu. Quasi la stessa. Radu non è ancora pronto, Klose ha avuto qualche problemino e volevo farlo riposare. Spero di riaverlo a Firenze. Mauri? Dobbiamo aspettare per Domenica. Ha un brutto segno sulla tibia, che ha poi contratto il polpaccio. E' una botta, ma non poteva più camminare. Klose? Beh ripeto, possiamo considerarlo in dubbio per la Fiorentina".

SU ZARATE
"Non mi è piaciuto. Ha avuto la sfortuna di entrare in un momento in cui poi il Panathinaikos ha pareggiato. Lui come altri devono continuare a lavorare per imparare a sfruttare certe occasioni"

E' ARRABBIATO PER IL RISULTATO?
"Si, sempre quando non si vince. Soprattutto quando poi arriva un pareggio del genere. Poi la prestazione...abbiamo gestito male la partita, ed essere produttivi nel secondo tempo. In questo progetto mi aspetto che tutto il gruppo lavori insieme e che tutti vogliano sfruttare la loro occasione per rubare il posto ad un altro. Grazie a tutti".

FINE

PETKOVIC a Lazio Style Radio

LE OCCASIONI PER CHIUDERE LA PARTITA
"Abbiamo fatto falli inutili, dovevamo essere più furbi e questo è anche un preavviso anche dopo la partita contro il Milan dove abbiamo troppo gestito. Dobbiamo giocare per 90 minuti".

CAPITOLO KLOSE. COMA MAI IL GIOCATORE E' ARRIVATO OGGI E POI STASERA E' ANDATO IN TRIBUNA?
"A questo già ha risposto il giocatore che è un professionista e in qualsiasi momento è attaccato alla squadra. All’ultimo momento ho deciso di non convocarlo. Speriamo che sarà in buone condizioni per convocarlo domenica".

SI ASPETTAVA QUALCOSA IN PIU' DALLA SUA SQUADRA?
"Sì, cercavamo di vincere la partita anche se non eravamo al 100% perché ho optato per far riposare alcuni giocatori. Ho fatto alcune sostituzioni per far riposare alcuni giocatori che sono importanti e che giocano tanto. Gli incidenti prima e durante la partita hanno inciso sulla prestazione, vi siete fermati anche durante la partita? Si, ha un certo punto hanno iniziato a bruciare anche gli occhi,non si capiva perché. Nostro portiere ha chiesto la pausa perché non vedeva più, ma non sapevamo cosa succedeva e da dove arrivava. Non sapevamo niente".

COSA LE E' PIACIUTO DELLA LAZIO QUESTA SERA?
"Come siamo entrati in campo, abbiamo giocato in certi momenti bene, gestito la partita  ma forse lo abbiamo fatto un po' troppo e alla fine abbiamo pagato questo".

CHE PARTITA SI ASPETTA A FIRENZE?
"Fare una bella partita, giocare a testa alta; torniamo dalla Grecia con un punto e quindi dobbiamo guardare il bicchiere mezzo pieno e affrontare un avversario come la Fiorentina recuperando anche dal punto di vista mentale".

FINE

PETKOVIC A SKY SPORT

UN PAREGGIO CHE LASCIA L'AMARO IN BOCCA?
"Sì, sicuramente, potevamo e dovevamo gestire meglio. Purtroppo vediamo anche su queste cose che non siamo ancora abbastanza maturi, dobbiamo migliorare".

MANCA IL KILLER INSTINCT?
"Sì, abbiamo avuto un paio di occasioni in cui potevamo chiudere la partita, ma abbiamo concesso troppo all’avversario. Dovevamo essere più furbi, questo era anche un preavviso dopo la partita contro il Milan, dobbiamo giocare per 90 minuti".

SI ASPETTAVA QUALCOSA IN PIU'?
"Sì, tentavamo di vincere, ci siamo quasi riusciti anche con sforzi non al 100%. Ho fatto anche riposare qualcuno, i giocatori importanti che giocano tanto, ma si deve sfruttare meglio ogni occasione per rubare il posto ad altri".

INCIDENTI FUORI DAL CAMPO, SI PERCEPIVA IN CAMPO?
"Sì, a un certo punto hanno cominciato a bruciare gli occhi, non si capiva perché. Il nostro portiere ha chiesto una pausa, perché non vedeva più, ma non sapevamo cosa stesse succedendo, da dove arrivasse".

KLOSE IN TRIBUNA
"Il giocatore, l’ho già detto ieri sera, è un professionista che dimostra in qualsiasi momento l’attaccamento alla squadra, ma è venuto anche per poter oggi lavorare qui, sotto controllo. All’ultimo momento ho deciso di non convocarlo, spero che sarà in buone condizioni per convocarlo per domenica".

NON E' SICURO PER LA GARA CON LA FIORENTINA?
"È da vedere, aspetto fino a domani. Spero di avere tutti a disposizione".

FINE

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI DI CANDREVA NEL DOPO GARA DI PANATHINAIKOS-LAZIO 

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI DI BIZZARRI NEL DOPOGARA DI PANATHINAIKOS-LAZIO

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram