lazionews-uefa-ceferin-aleksander
Foto LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

UEFA CEFERIN FIFA INFANTINO – Il presidente della UEFA, Ceferin, non condivide alcune decisioni degli arbitri sui falli di mano. Per questo motivo, ha deciso di scrivere una lettera a Infantino, presidente della FIFA. Nei prossimi giorni ci sarà l’incontro tra i legislatori del calcio per rendere la norma meno rigida e per consentire agli arbitri di fischiare un eventuale fallo solamente in base alla volontarietà del tocco. Infatti, l’eccessiva rigidità utilizzata fino a questo momento ha fatto aumentare esponenzialmente il numero dei rigori concessi. Di seguito la richiesta del capo dell’organizzazione europea, riportata dall’Associed Press.

La richiesta di Ceferin

“Il tentativo di definire rigorosamente i casi in cui il tocco di mano è fallo ha portato a molte decisioni ingiuste che sono state accolte con frustrazione e disagio da parte della comunità calcistica. Lo spirito del gioco deve essere preservato in ogni momento. Credo che tornare alla formulazione precedente, magari rivista e integrata da una disposizione che non consenta di segnare gol con mano o braccio, sia un’opzione da tenere in considerazione. Accade abbastanza di frequente che la palla colpisca accidentalmente le mani o le braccia dei giocatori, ma lo spirito della norma è chiaramente che, per questi casi inevitabili, non si debba punire i giocatori con il rischio di frammentare il gioco e di creare situazioni che decidano i risultati. L’uso del VAR in molte competizioni ha semplicemente esasperato il problema e spinge arbitri e media a vivisezionare ogni situazione, con risultati controversi. Le braccia fanno parte di corpi impegnati dinamicamente negli sforzi atletici e il loro movimento è necessario per preservare l’equilibrio del corpo, rendere lo sforzo efficace ed evitare infortuni. Ci sono molte prove che i difensori siano costretti ad assumere posizioni “innaturali” semplicemente per evitare il rischio di vedere mani o braccia colpiti accidentalmente dalla palla e dare origine a un calcio di rigore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.