Un calvario infinito Ora Brocchi vede la luce

Pubblicato 
lunedì, 20/08/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

LA GAZZETTA DELLO SPORT (D. Stoppini) Ha rischiato di restare zoppo Da due giorni corre a Formello: le sensazioni sono positive...

(Getty Images)

 

L'incubo di Cristian Brocchi è iniziato il 26 novembre 2011 nella sfida contro la Juventus, quella sera il mediano si infortunò al terzo dito del piede. «Ho sentito crac», disse a caldo. Gli esami a cui lo sottopose la Lazio evidenziarono però solo un edema: nessuna frattura. La verità venne a galla solo 5 mesi dopo: il 19 aprile scorso Muller-Wohlfahrt gli ha diagnosticato la frattura, dopo che neppure un consulto da un altro luminare — l'olandese Van Dijk — aveva fatto luce. Tanto che Brocchi in campo a marzo ci era tornato: prima a Catania, poi con il Cagliari, partita nella quale si rifece male. «Tu sei pazzo, lo sai che hai rischiato di restare zoppo?»: con questa frase Muller-Wohlfahrt lo ha accolto ad aprile, prima di indicargli la strada per il recupero. Corsa soft sul campo, ecco cosa prevede il menu di Brocchi. Sarà così fino al 3 settembre, il giorno prima del nuovo controllo da Muller-Wohlfahrt, il professore tedesco che ha scongiurato la possibilità che il centrocampista rimanesse zoppo. Non è una frase fatta. Il centrocampista ha rischiato questo, nel bel mezzo di un calvario iniziato a noivembre. Il recupero è stato ed è ancora faticoso. Brocchi ha lavorato cinque ore al giorno, senza sosta, grazie all'aiuto dell'uomo-ombra Matteo Ficini, fisioterapista che ha collaborato a lungo con Germano Chierici. Il controllo del 4 agosto lo ha rasserenato: l'osso si è ricalcificato, ora il centrocampista deve lottare «solo» contro un'infiammazione tendinea al dito. Il piede fa ancora un po' male, ma le sensazioni degli ultimi due giorni sono state abbastanza positive. Rientro in campo? Se il dolore scomparirà, è ipotizzabile inizio ottobre. E il calvario allora sì che sarà finito.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram