Tempo di lettura: 2 minuti

NON SOLO LAZIO – Non è uscita dal coma CHIARA INSIDIOSO, la tifosa biancoceleste massacrata di botte dal suo fidanzato. A dichiararlo è stato il papà Maurizio.

AGGIORNAMENTO ORE 19:00 –  Giungono nuovi sviluppi sulla vicenda Chiara. Ai microfoni di Studio Aperto, MAURIZIO Insidioso ha dichiarato:

Una speranza in più ce l’abbiamo perché in pochi speravano che sarebbe arrivata dove è arrivata nel senso è stata vicina alla morte più di una volta. Muove gli occhi, in certi frangenti della giornata sembra che ci segue quando le parliamo. Le abbiamo detto dove la stiamo portando, speriamo che lei ci capisca.

Sta scadendo ormai il tempo della custodia cautelare per l’ex ragazzo di Chiara Maurizio Falcioni con la perizia psichiatrica rinviata, quindi tra poco potrebbe tornare a casa tranquillamente…

“Metterò la tende sotto casa sua e non mi vergogno a dirlo, andrò ad abitare davanti al suo cancello e spero che con me ci sarà tanta altra gente.”

 AGGIORNAMENTO ORE 14.30Non sono ancora chiare le condizioni della ragazza, sembra che le dichiarazioni del medico siano state fraintese. Infatti, la ragazza è stata trasferita dal San Camillo all’Ospedale Santa Lucia, e le dichiarazioni del dottore rappresentano un grande in bocca al lupo per questo trasferimento e non un annuncio del suo risveglio.

AGGIORNAMENTO ORE 13:28 – Notizia bellissima per tutti i tifosi della Lazio che si erano stretti intorno a Chiara e alla sua famiglia. Come riporta il Messaggero, la ragazza, massacrata di botte dal suo fidanzato, era entrata in come lo scorso febbraio e finalmente sembra essersi risvegliata. Alberto Delitala, direttore della clinica Neurochirurgica dell’Azienda ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma, ha dichiarato al Messaggero: “La ragazza e la sua famiglia tornano a sperare”, lasciando trapelare un filo di ottimismo. Dita incrociate ora, sperando che la situazione si sviluppi nel migliori dei modi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!