lazionews-coronavirus-national-league-inghilterra
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

CORONAVIRUS ROONEY INGHILTERRA – Wayne Rooney inizia una nuova carriera sul The Times e con il suo primo articolo non manda a dire sulla situazione coronavirus in Inghilterra.

Le sue dichiarazioni

“Dopo l’assemblea straordinaria,finalmente è stata presa la scelta giusta. Fino ad allora sembrava quasi che i calciatori in Inghilterra fossero trattati come cavie. Il resto dello sport si stava fermando, mentre a noi veniva detto di continuare. Io e i mei compagni, lo scorso giovedì, ci siamo allenati aspettando il discorso di Boris Johnson. Per fortuna il calcio ha fatto la scelta giusta alla fine. Abbiamo dovuto sospendere la stagione. Alcune persone non saranno felici ma in questo caso il calcio deve essere messo in secondo piano. È uno sport, è solo uno sport. Se la vita delle persone è a rischio, questa deve venire prima di tutto. Indipendentemente dal fatto che tu stia per vincere il titolo, o che che tu stia cercando di entrare in Europa, o di evitare la retrocessione. Saremo felici di giocare fino a settembre se la stagione dovesse essere prolungata fino a quel momento. Finché sappiamo di giocare al sicuro e in un ambiente sicuro per gli spettatori, giocheremo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.