lazionews-juan-sebastian-veron-lazio-stadio-olimpico
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

VERON CORREA SERIE A – Juan Sebastian Veron, ex centrocampista della Lazio, ha tenuto un intervento durante il Festival dello Sport. L’argentino ha parlato della vita da dirigente, di come la Serie A possa tornare quella di un tempo e di Joaquin Correa, attaccante biancocleste. Queste le sue parole.

Dirigente

“Quando sei fuori dal campo vedi il calcio in maniera più semplice. Anche se sei abituato da calciatore, da tecnico devi convincere trenta ragazzi a portare la tua idea sul campo. Processo molto difficile, la più complicata in assoluto. Ho stima per chi sceglie di farlo, perché ti tocca fare anche la mamma, lo psicologo e molto altro. Da dirigente, anche qui, non è facile, devi gestire come qui in Argentina tanta passione che è la cosa più tosta. Poi metti su un foglio una serie di idee per dare vita a un progetto che tenga conto di ogni aspetto”.

Serie A

“Sta tornando ad alti livelli dopo anni nell’ombra. Per me è stato il campionato più difficile al mondo e su questo si è addormentato. Al risveglio si è accorto che tanti sono andati oltre, perdendo così il fascino che in parte ha comunque mantenuto. Oggi esiste un percorso nuovo che si avvicina al calcio spagnolo e si vede anche dalla Nazionale. Negli anni lo rivedremo al top, come quando arrivai io. Credo molto nella voglia, nella fame di diventare un numero uno. L’agonismo, da solo, non ti porta da nessuna parte. Per arrivare in alto devi avere fame, sempre più ogni giorno”.

Correa

“Mi rivedo in Joaquin Correa che ho seguito all’Estudiantes e che gioca un po’ più avanti rispetto a me. Può migliorare tantissimo, ma ha quelle caratteristiche: è intelligente, veloce e sbaglia giocata difficilmente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.