FIGC, Gravina: "Il calcio non può fermarsi, andremo avanti rispettando le ordinanze"

Pubblicato 
mercoledì, 04/03/2020
Di
Redazione Lazionews.eu
lazionews-lazio-gravina-gabriele
Tempo di lettura: < 1 minuto

FIGC INTERVISTA GRAVINA – Il Presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha rilasciato alcune dichiarazioni al Corriere della Sera in merito al momento attuale del calcio in Italia. Il numero uno della Federazione si è espresso sul proseguimento del campionato, condizionato dall'emergenza Coronavirus.

Le parole di Gravina

"Un mese a porte chiuse per il coronavirus? Non abbiamo ancora ricevuto alcuna indicazione, ma ci adegueremo nel rispetto dell'interesse generale, dobbiamo andare avanti seguendo le direttive del governo. È un'emergenza che si somma all'emergenza, valuteremo attentamente già oggi con il ministro Spadafora per capire come fare. Il calcio è uno sport che alimenta passioni e interessi fuori dal normale e che qualche volta finisce vittima di se stesso, ma rappresenta una componente essenziale del Paese sia a livello sociale che economico. Siamo stati seri nella discussione con il governo e non è vero che il calcio non ha a cuore la salute pubblica e gli interessi generali. Ho rinnovato l'invito all'unità e al senso di responsabilità, sia all'interno della Lega che all'esterno".

Calcio a porte chiuse?

"Le porte chiuse mortificano valori come la condivisione e la gioia dell'evento sportivo, ma il calcio non può più fermarsi. Dobbiamo andare avanti, rispettando le ordinanze. La salute è il bene primario, da difendere in tutti i modi".

, ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram