Hernanes ha smarrito se stesso? Il momento difficile del Profeta e le voci di mercato

Pubblicato 
martedì, 10/04/2012
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: 2 minuti

Hernanes ha smarrito se stesso? Il momento difficile del Profeta e le voci di mercato

Il brasiliano al centro delle trattative di alcune squadre inglesi. Su di lui anche la Juve…

(getty images)

Il giocatore più sostituito del campionato. Il giocatore sul quale tutti contano, quello che ha sempre il peso di dover cambiare le partite, quello che ultimamente il cambio passo, sembra averlo smarrito chissà dove. Lui è Anderson Hernanes, a Roma però lo chiamano il Profeta. Un soprannome scelto dai tifosi, perché quando arrivò nell’estate 2010, aveva predetto le vittorie nei derby che, anche se con un anno di ritardo, sono poi arrivate. Gli stessi tifosi, coloro che non lo tradiranno mai, quelli che anche in questo duro momento, continuano a trasmettergli il loro supporto. Il Profeta sembra essersi perso, sembra non riuscire più a ritrovare la retta via; quella che fino a un mese fa gli permetteva di essere decisivo, quella che nella prima parte di stagione lo rendeva fondamentale, soprattutto nelle gare in trasferta. Eppure i numeri sembrano essere dalla sua parte. Lo scorso anno, 12 gol totali con la maglia biancoceleste, oggi è già a quota 11, 8 in campionato e mancano ancora 7 partite; i gol realizzati nei derby (andata e ritorno), quello con il Milan e quelli di Firenze, Cesena, Verona, in casa contro l’Atalanta.

L’ultimo, proprio nella stracittadina; era la rete del momentaneo vantaggio, prima poi di subire il pareggio di Borini e vedere tutti esultare grazie alla spaccata di Mauri. Si, Mauri; è lui che ora sta rubando la scena al suo compagno di squadra, in particolare dopo la splendida rovesciata di Sabato sera. Il Profeta ora è giu di morale, forse stanco o ancora, distratto. Distratto dalle voci di mercato, che lo vorrebbero in Premier, al Liverpool o all’Arsenal, anche se nelle ultime settimane si è parlato anche di Juventus. E domani, proprio contro i bianconeri, il Profeta sembra destinato alla panchina, forse poi chissà, per entrare in corsa e magari tornare a cambiare le partite, come faceva qualche mese fa, come faceva lo scorso anno; perché la Lazio e i laziali, hanno bisogno del loro Hernanes, il loro idolo. Hanno bisogno del Profeta.

A.C.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram