Restiamo in contatto

NOTIZIE

IL CORRIERE DELLO SPORT. Inter preso Zarate

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport: Prestito oneroso (2,7 milioni) e riscatto fissato a 15,5 milioni, l’attaccante ha firmato un contratto fino al 2015 con un ingaggio di 3 milioni più i bonus legati… agli assist…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Corriere dello Sport – Inter preso Zarate

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport: Prestito oneroso (2,7 milioni) e riscatto fissato a 15,5 milioni, l’attaccante ha firmato un contratto fino al 2015 con un ingaggio di 3 milioni più i bonus legati… agli assist…

(foto Getty Images)

Palacio no, Zarate sì. L’ul­tima notte e l’ultimo giorno mercato hanno prodotto anche l’ultimo ribal­tone: il primo resta al Genoa, il se­condo si trasferisce clamorosamente al­l’Inter. […] E’ una scelta che Za­rate ha spostato im­mediatamente, visto che così potrà smenti­re la nomea di solista ed egoista che l’ha ac­compagnato sin dal­l’inizio della sua av­ventura italiana. Tra l’altro, per agevolare la chiusura dell’affare, il neo interista ha pure rinunciato a due mensilità e della circostanza è stato immediatamente informato Moratti, che ha parecchio apprezza­to il gesto.

Fosse dipeso da lui, comunque, Zarate sarebbe rimasto la Lazio, ovvero la squadra che ave­va voluto a tutti i costi un paio d’an­ni fa. La frattura con Reja, però, era divenuta insanabile e restare sareb­be stato controproducente sia per il giocatore che per la squadra. In real­tà, il club biancoceleste avrebbe pre­ferito vederlo la maglia del Genoa. Ci ha provato anche nella giornata di ieri, ma Maurito su questo è stato irremovibile: dovendo lasciare la Capitale, la sua scelta era l’Inter. E alla fine è stato accontentato, nonostante il gelo nei rapporti tra Lotito e il club nerazzurro (colpa dei casi Pan­dev e Faraoni).
[…] La giornata, comunque, era cominciata con Palacio a un pas­so dall’Inter. Gli accordi con il Ge­noa erano stati raggiunti sulla base di 4 milioni di euro in contanti più la seconda metà del cartellino di Vivia­no ( valutata altri 4 milioni). Il por­tiere, in mattinata, si era anche pre­sentato nella sede di corso Vittorio Emanuele, ma attorno all’ora di pranzo le possibilità che Palacio tor­nasse a disposizione di Gasperini so­no precipitate allo zero. Il motivo? L’impossibilità per il Genoa di otte­nere un sostituto, come poi ha spie­gato il presidente Preziosi: «Non po­tevamo darlo all’Inter senza avere che prendesse il suo posto. El Shaa­rawy? Quello era un sogno (tramon­tato anche perché Galliani non vole­va passare per colui che aveva sbloccato il mercato dell’Inter, ndr). Zarate? La Lazio spingeva per noi, ma lui non ha voluto. Sono stato io ad avvertire l’Inter, di fatto ho avvia­to la trattativa» . Palacio ha allunga­to il contratto con i rossoblù di un an­no. Grazie a quella doppia telefonata accennata in pre­cedenza, non è stato difficile per In­ter e Lazio impostare e concludere l’operazione. Tare ha lasciato l’hotel Executive per dirigersi negli uffici di Ghelfi, vicepresidente e ministro delle finanza nerazzurre, dove è sta­to trovato l’accordo definitivo.

[…] Stamattina, invece, l’argentino sarà ad Appiano Gentile per il primo allenamento del­la giornata, terminato il quale soster­rà le visite mediche di rito per poi rientrare alla Pinetina per la secon­da seduta. La presentazione ufficia­le, invece, è stata organizzata per do­mani e, al suo fianco, ci sarà pure Po­li.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati