lazionews-lazio-lacchè-giovanni
Lazionews.eu
Tempo di lettura: 2 minuti

CORONAVIRUS LAZIO RITIRO AURONZO LACCHE’ – L’emergenza Coronavirus sta stravolgendo i ritmi di vita di tutti noi. Anche il mondo dello sport è stato catapultato in una situazione drammatica, senza precedenti nel dopoguerra. Le autorità del calcio si stanno confrontando in questi giorni per valutare se e come riprendere le attività agonistiche. Tutto è ancora in bilico, e persino il consueto programma estivo dei vari club rischia di subire delle modifiche. La Lazio aveva già programmato il ritiro ad Auronzo di Cadore dall’11 al 25 luglio ma, nel caso in cui il campionato di Serie A si dovesse protrarre, le date potrebbero non essere rispettate. Ogni soluzione è al vaglio, la cittadina veneta non ha fretta ed aspetterà. A confermarlo, in esclusiva a Lazionews.eu, è Giovanni Lacché, che attraverso Media Sport Event da anni ormai è vicino alla Lazio, tanto da organizzarne puntualmente il ritiro.

L’emergenza Coronavirus ad Auronzo di Cadore

“La situazione è drammatica in tutta Italia, ma per fortuna ad Auronzo ancora non si registrano casi gravi di positività al Coronavirus. La cittadina sta rispettando le direttive dello Stato, nelle zone di Cortina, Auronzo e Longarone non ci sono contagi che preoccupano”.

Lacchè sul ritiro della Lazio ad Auronzo di Cadore

“Prima che scoppiasse l’epidemia tutte le parti stavano lavorando per definire i vari programmi, anche alla luce dei risultati sportivi che la Lazio avrebbe potuto conseguire in campionato. Ora siamo fermi, aspettiamo le decisioni dai vertici del calcio. Attendiamo notizie, siamo pronti a tutte le eventualità. Nel momento in cui sapremo come e quando finirà il campionato ci adegueremo e troveremo la soluzione migliore per tutti”.

Il futuro del campionato di Serie A

“Al momento non ci sono certezze, si possono fare solo ipotesi. Mi fido molto del Presidente Claudio Lotito, vedendo la sua determinazione e forza mi viene da pensare che il campionato ripartirà. Dipende tutto dall’espansione del virus, ovviamente, ma resto positivo”.

La Lazio e la corsa scudetto

“E’ una grande soddisfazione vedere la Lazio lì in alto, per tutti. Innanzitutto per i tifosi biancocelesti, ma anche per il Presidente Lotito che merita questo tipo di risultati, così come Igli Tare, Simone Inzaghi, la squadra e lo staff. Il mondo del calcio, spesso e volentieri, ha sottovalutato le potenzialità di questo gruppo, ora la Lazio sta dimostrando di avere una società forte, gestita da un Presidente altrettanto forte, proprio come i suoi giocatori”.

Intervista a cura di Marco Barbaliscia

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.