MERCATO. Ag.Cavanda:"Serve maggior chiarezza sul suo futuro".

Pubblicato 
mercoledì, 10/08/2011
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: < 1 minuto

Luis Pedro Cavanda, dopo l'esclusione dalla lista Uefa, potrebbe lasciare Formello per andare a giocare con più continuità...

(foto Getty Images)

Da giovane sulla rampa di lancio ad oggetto misterioso in casa Lazio, questa è la strana parabola di Luis Pedro Cavanda, che nello scorso ritiro impressionò favorevolmente Edy Reja tanto da essere inserito in pianta stabile nella prima squadra. Dopo un'incoraggiante girone di andata, il terzino belga fu però spedito in prestito al Torino dove non riuscì a ritagliarsi un suo spazio. Ritornato alla base quest'estate, il tecnico friulano sembra essersi convinto che, nonostante le ottime potenzialità fatte intravedere dal ragazzo, il terzino di origini congolesi sia ancora acerbo e che necessiti di giocare con maggiore continuità altrove. Questo deve essere stato il pensiero che l'ha spinto ad escluderlo dalla lista Uefa a vantaggio di un giocatore molto più esperto come Luciano Zauri. Ora quindi una sua possibile cessione, magari in prestito non appare più così remota, anche se la situazione intorno a lui non è definita in maniera chiara, come lascia intendere il suo procuratore Franco Zavaglia, intervenuto ai microfoni di 'Cittaceleste: "Vorrei che qualcuno mi chiamasse, piuttosto che dover apprendere certe notizie tramite i quotidiani. Luis ora si trova in ritiro con la sua Nazionale, è tranquillo, ma serve chiarezza sul suo futuro e nei prossimi giorni spero di avere un colloquio con la società".

DANIELE GARGIULO

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram