Nations League| Germania-Italia 5-2

Pubblicato 
martedì, 14/06/2022
Di
Martino Cardani
Tempo di lettura: 2 minuti

NATIONS LEAGUE GERMANIA ITALIA- Sognare fa bene ma, quando ci si risveglia bruscamente, può fare molto male. L'illusione di un'Italia in netta crescita si infrange sulla scogliera e sulle onde di una Germania straripante. Troppo il divario tra i tedeschi e una Nazionale troppo giovane e sperimentale per essere vera.

Nations League, Germania-Italia

Primo Tempo

Una partita per cancellare le buone sensazioni dei giorni scorsi. Una partita per tingere di nuovo l'azzurro con tinte fosche e oscure. Una partita per riavvicinare (o riportare?) l'Italia di Mancini a quella della Macedonia del Nord e dell'Argentina. Un risultato mai in discussione, figlio di un primo tempo in cui l'armata tedesca controlla pallone e match e segna con Kimmich e Gundogan (su rigore). Una sola, anche se enorme, occasione per gli Azzurri: Raspadori manca l'appuntamento da due passi. Se all'intervallo il risultato è solo 2-0 lo si deve a Donnarumma, versione para-tutto. Forse troppi gli esperimenti di Mancini, forse sbagliato l'approccio a una nazionale fortissima che non dovrebbe essere sottovalutata, forse troppo il divario tra la loro classe e la nostra inesperienza.

Secondo tempo

Il secondo tempo è un incubo, se non per una timida reazione. Ci prova Cristante, poco altro. Non si registrano particolari interventi di Neuer e, appena può, la Germania colpisce e affonda. In rete vanno Muller (sembra un ragazzino, per voglia e qualità) e Werner, due volte. La punta teutonica, a dir la verità, potrebbe timbrare il cartellino almeno altrettante volte, senza successo. Nel finale, come è comprensibile, la Germania allenta la tensione e arrivano i due gol azzurri. Bene per Gnonto, al primo gol in Nazionale, che corona le prime partite al servizio di Mancini con una bella soddisfazione. Il gol di Bastoni, nel finale, serve solo a rendere leggermente meno amaro il passivo. Disfatta storica per l'Italia, che non perdeva in modo così pesante dal 1957 (Italia-Jugoslavia 1-6). La strada per la nuova Italia è ancora lunga e tortuosa.

Nations League, il tabellino di Germania-Italia

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Klostermann, Sule (87' Tah), Rudiger, Raum; Gundogan (88' Stach), Kimmich; Hofmann (64' Gnabry), Muller (75' Musiala), Sané; Werner (75' Nmecha).
All. Flich

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Mancini (78' Scamacca), Bastoni, Spinazzola (65' Dimarco); Frattesi (46' Caprari), Cristante, Barella; Politano (44' Luiz Felipe), Raspadori (46' Scalvini), Gnonto.
All. Mancini

Marcatori: 10' Kimmich (G), 40'+4 Gungogan (G), 51' Muller (G), 68', 69' Werner (G), 78' Gnonto, 90'+4 Bastoni.

Arbitro: Kovacs (Romania)

NOTE- A disposizione: Germania: Baumann, Trapp; Kehrer, Henrichs; Goretzka, Brandt, Havertz. Italia: Cragno, Gollini; Acerbi, Di Lorenzo; S. Esposito, Locatelli, Pessina.
Ammonizioni: Rudiger (G), Sané (G)
Espulsioni: //
Recupero: 3' nel primo tempo, 3' nel secondo tempo.

Di Martino Cardani

LEGGI ANCHE: Italia U21: battuta l'Irlanda, vola all'Europeo

, ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram