lazionews-lazio-sergej-milinkovic-savic-colosseo
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

FOCUS COMPLEANNO SERGEJ MILINKOVIC SAVIC – Oggi è un giorno speciale in casa Lazio. Sergej Milinkovic Savic spegne 26 candeline. Con 234 presenze in biancoceleste, il Sergente ha regalato tanti assist e gol. È diventato uno dei punti di riferimento ed è impossibile stare senza di lui.

Sergej, il gioiello biancoceleste

L’amore non inizia e non finisce nel modo in cui pensiamo. L’amore è una battaglia, l’amore è una guerra e per saperla combattere c’è bisogno di un vero Sergente. Chi non meglio di Sergej Milinkovic Savic? Il serbo in sei anni alla Lazio ha fatto breccia nei cuori dei tifosi biancocelesti portando, solo e soltanto, gioia e felicità. Quando c’è il numero 21 in campo è tutta un’altra storia. E se tra migliaia di dubbi ogni tanto si trova una certezza, l’unica cosa che si può fare è affezionarsi ad essa. Ma occhio, che innamorarsi fa male: ad ogni calciomercato, da quando Sergej è esploso calcisticamente, ogni sostenitore laziale vive momenti di ansia. Perché si sa, lui è motivo d’orgoglio. Lui è l’uomo fondamentale della rosa di Inzaghi. Il sogno di Milinkovic è in Real Madrid e questo ormai lo sanno tutti, ma qui a Roma il Sergente ha trovato il suo equilibrio e perché spezzarlo? Per ora la Lazio si gode il suo gioiello a testa alta con la speranza di poterlo vedere ancora per lungo tempo con l’aquila sul petto.

Francesca D’Amato

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.