Restiamo in contatto

NOTIZIE

Morte Astori. Cruciani controcorrente: “Ieri si doveva giocare, solo così si onora un professionista”

MORTE ASTORI CRUCIANI STOP SERIE A – Giuseppe Cruciani, noto giornalista e conduttore della nota trasmissione radiofonica ‘La Zanzara’ ha esposto…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: < 1 minuto

MORTE ASTORI CRUCIANI STOP SERIE A – Giuseppe Cruciani, giornalista e conduttore della nota trasmissione radiofonica ‘La Zanzara’ ha manifestato il suo pensiero sulla decisione della Lega di sospendere l’intera giornata di Serie A per rispetto alla scomparsa di Davide Astori, capitano della Fiorentina. Cruciani va controcorrente e sul quotidiano ‘Libero’ espone la sua idea, spiegandone le motivazioni.

ERRORE SOSPENDERE LA SERIE A – “A costo di passare per inguaribili cinici senza cuore, qui si sostiene che (con la necessaria eccezione di Udinese-Fiorentina, ovviamente) la giornata pallonara di ieri si poteva, anzi si doveva giocare. E lo sostengo soprattutto per un solo, ma fondamentale motivo: non c’ è modo migliore per onorare la vita (e la morte) di un ragazzo, un professionista di 31 anni, e sottolineo un professionista, che non smettere di fare quello che a lui piaceva di più, cioè giocare al calcio. Magari con le lacrime agli occhi, o con la rabbia addosso, con le preghiere e lo sconforto dei suoi amici e colleghi, con tutti i minuti di silenzio che vogliamo, ma giocare (anzi, lavorare). D’altra parte, è esattamente quello che accadrà tra qualche ora. Proprio così: in un lampo tutto tornerà come prima, come nulla fosse accaduto. Eppure se il dolore è forte oggi per il povero Davide Astori, certo non sarà evaporato mercoledì, e non andrà via domenica prossima né quell’altra ancora. Invece, da parte dei vertici del calcio, ha vinto il solito tic: se non facciamo qualcosa poi ci accusano di non aver fatto niente, di non aver dato un segnale del lutto”.

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati