LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

FOCUS FACCIA A FACCIA IMMOBILE NZOLA – Dopo la pausa dedicata alle Nazionali, è tutto pronto per la 29^ giornata di Serie A. La Lazio ha un solo obiettivo: vincere. Ottenere tre punti significherebbe un altro passo verso la prossima Champions League. Ma per i biancocelesti non è facile. Sabato 3 alle ore 15, Inzaghi e i suoi ospitano lo Spezia di Vincenzo Italiano. Nella loro prima stagione in A, i liguri hanno sviluppato un bel gioco efficace ed aggressivo che, molto spesso, mette in difficoltà le retroguardie avversarie. Gli allenatori affideranno la fase offensiva a due attaccanti che nell’ultimo periodo non hanno trovato la via del gol: Ciro Immobile e M’Bala Nzola.

Immobile, Nzola e tanta voglia di segnare

Tutti, o quasi, sono abituati a vedere Ciro Immobile come l’attaccante che segna sempre e non manca mai la porta. Ma se si guarda il tabellino marcatori della Lazio dell’ultimo mese, o poco più, il nome del numero 17 compare per l’ultima volta il 7 febbraio. Forse le troppe pressioni e gli sforzi fisici, dati da così tante partite ravvicinate, hanno esaurito la brillantezza di Ciro. Questa settimana passata con la Nazionale italiana ha però restituito a Immobile quel pizzico di fiducia che è venuto meno nell’ultimo periodo. Contro l’Irlanda del Nord, è andato a segno: più che una rete per lui è stata una “liberazione” e la sua esultanza ne è stata la dimostrazione. Contro la Lituania è uscito dal campo non soddisfatto della prestazione, nonostante avesse messo a segno un altro gol su calcio di rigore. Ora però la Prima Squadra della Capitale ha bisogno del suo Re che, come sempre, non cederà neanche di un metro. I primi mesi del 2021 non sono stati facili nemmeno M’Bala Nzola. Nel girone d’andata, l’attaccante angolano è stato mirabile e le sue reti hanno permesso ai liguri di avanzare in classifica. A causa di alcuni infortuni però, Nzola è dovuto restare fuori dal campo per diverso tempo. Come per Ciro la pausa delle Nazionali ha permesso al classe ’96 di rifiatare: ha recuperato la forma ed ha giocato tutti e novanta minuti nel match Gambia-Angola dello scorso 25 marzo. Entrambi gli attaccanti dunque dovranno scendere in campo con la giusta concentrazione e fiducia in sé.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.