lazionews-lazio-inter-de-vrij-icardi
Foto LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

NUMERI CURIOSITA’ LAZIO INTER – Dopo la brutta sconfitta contro l’Atalanta per 4 a 1, la Lazio si prepara ad affrontare un altro big match con un altro avversario nerazzurro, l’Inter. Domenica 4 ottobre, allo stadio Olimpico, arrivano i ragazzi di Antonio Conte che vengono da due vittorie consecutive in campionato. Il tecnico leccese ha affrontato 10 volte i biancocelesti totalizzando 6 successi, due pareggi e altrettante partite perse. Da quando Simone Inzaghi siede sulla panchina della Lazio, però, l’ex manager del Chelsea ha ottenuto una vittoria e una sconfitta. Diverso lo score dell’allenatore capitolino che, su 11 partite contro i nerazzurri, in 5 occasioni ha portato a casa i tre punti. Cinque sono anche le volte in cui non ha raccolto nulla. Solo una volta, invece, ha ottenuto un pareggio.

Lazio e Inter, due difese da ristabilire

Ad affrontarsi non sono solo due grandi squadre, ma anche due compagini in un certo senso simili. I numeri, infatti, le accomunano: oltre al modulo utilizzato dai propri allenatori, il 3-5-2, la scorsa stagione Lazio e Inter sono risultati i club con le due miglior difese della Serie A (42 gol incassati dai biancocelesti, 36 dai nerazzurri). Quest’anno, però, entrambe le squadre non sono partite con il piede giusto dal punto di vista difensivo. Infatti, in appena due match, i capitolini hanno subito 4 reti e i milanesi 5. Simile è stata anche la produzione offensiva. Nell’ultimo campionato Lazio e Inter hanno segnato rispettivamente 79 e 81 gol.

Lazio-Inter, la partita che De Vrij non avrebbe dovuto giocare

Un protagonista della sfida è senza dubbio Stefan De Vrij. Il difensore olandese, in passato, è stato al centro di una diatriba particolare. Infatti, nella stagione 2017/2018, il caso ha voluto che Lazio e Inter si affrontassero all’ultima giornata per decretare chi avrebbe partecipato alla Champions League l’anno successivo. In campo, con la maglia biancoceleste, c’era De Vrij che aveva già firmato un contratto proprio con i nerazzurri. Simone Inzaghi decise comunque di farlo giocare dal primo minuto. La sua partita fu buona, ma il fallo da calcio di rigore al minuto 77, che permise alla sua futura squadra di ribaltare le sorti del match, è ancora nella mente dei tifosi laziali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.