Serie A, con i contratti in scadenza il 30 giugno c'è il rischio di un altro caso De Vrij

Pubblicato 
lunedì, 08/06/2020
Di
Redazione Lazionews.eu
lazionews-inter-de-vrij
Tempo di lettura: < 1 minuto

SERIE A DE VRIJ - Senza ombra di dubbio il campionato ripartirà, ma alcune situazioni sono ancora spinose. Tra queste, c'è sicuramente la scadenza dei contratti dei calciatori prevista per il 30 giugno.

Scadenza dei contratti: la situazione

Ad oggi sono 107 i calciatori in Serie A che tra scadenza e fine prestito dovrebbero cambiare squadra a partire dal primo luglio. A differenza delle passate stagioni, però, in quel periodo le squadre saranno ancora in campo. Per questo motivo, la FIFA ha chiesto ai giocatori la proroga di due mesi. Nonostante ciò, non è escluso che ogni giocatore possa scegliere autonomamente, facendo anche terminare la propria avventura il 30 giugno e accasarsi altrove, dove però non potrà giocare prima della prossima stagione. Sono diversi i calciatori di Serie A in questa situazione: Callejon, Kulusevski, Petagna, Dalbert, Badelj e Luca Pellegrini. La Lazio, come riporta Il Fatto Quotidiano è la prima ad avere un simile precedente. Tutto fa riferimento al 20 maggio 2018, quando la gara con l'Inter fu decisa anche dagli errori di Stefan de Vrij. L'olandese infatti, che da lì, essendo in scadenza di contratto si sarebbe svincolato nel giro di pochi giorni, aveva già firmato e depositato il contratto con i meneghini. La sua prestazione fu molto criticata e tutt'ora l'ambiente laziale responsabile del risultato finale. Il rischio che la situazione possa ripetersi c'è ed è elevato.

, , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram