lazionews-lazio-allenamenti-luis-alberto-cataldi
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

SERIE A CORONAVIRUS – I tifosi di calcio in tutta Italia aspettano con trepidazione la ripresa del campionato di Serie A. Tra pochi giorni il pallone dovrebbe tornare a rotolare sui campi, ma in federazione ci sono ancora alcuni nodi da sciogliere. Tra questi l’argomento più controverso è quello relativo a quali decisioni prendere in caso di positività da parte di un giocatore al Coronavirus. Gli scenari che potrebbero presentarsi sono due.

Serie A, gli scenari in caso di positività al Coronavirus

La speranza è quella di seguire la Bundesliga e attuare il loro protocollo. In questo caso il contagiato verrebbe isolato, ma i suoi compagni potrebbero continuare ad allenarsi, sottoponendosi costantemente ai tamponi. Secondo l’edizione odierna de La Stampa, un assist verso questa soluzione potrebbe arrivare già con il nuovo DPCM del 15 giugno. Un’altra ipotesi al vaglio della politica del calcio è quella della diminuzione da due a una settimana di quarantena per tutta la squadra con il positivo in rosa, con doppio tampone all’inizio e alla fine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.