Acerbi, dalle ferie al rapporto con Sarri: i possibili motivi del gelo con la Lazio

Pubblicato 
giovedì, 23/06/2022
Di
Daniele Izzo
lazionews-spezia-lazio-acerbi
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO ACERBI MOTIVI CESSIONE - Stop, riavvolgi. Giunti al termine della stagione, quando il ritiro pre-campionato inizia a intravedersi all'orizzonte ma è ancora lontano, è tempo di operare qualche bilancio. Prendiamo Francesco Acerbi e la sua situazione. Il 'Leone', dopo anni di luce vissuti all'ombra del Colosseo, ha passato una stagione nella penombra, finendo di fatto ai margini del progetto. Dal rapporto mai decollato con Sarri, al nodo sulle ferie di questi giorni, abbiamo così provato a capire i motivi possibili del gelo con la Lazio.

LEGGI ANCHE: Lazio, arriva la scelta di mercato su Milinkovic-Savic

Lazio, i motivi che potrebbero portare Acerbi verso la cessione

Quando un piatto cade e si rompe subito si cercano le cause dell'accaduto. E così anche nel calcio, quando il rapporto tra un giocatore e la squadra, la tifoseria o la società, si incrina l'analisi richiede una ricerca delle motivazioni. Nel caso di Acerbi i motivi, che lo hanno portato a vedersi affibbiare l'etichetta di 'separato in casa', sono molteplici e affondano le radici nel corso della passata stagione. Sicuramente - come riportato da Il Messaggero - ha inciso la rottura del rapporto con la Curva Nord. Galeotta fu l'esultanza contro il Genoa, con quel gesto che incrinò definitivamente la connessione con il cuore pulsante del tifo laziale. Da quel momento il 'Leone', nonostante alcune buone prestazioni e qualche gol (vedi Spezia) è stato sempre fischiato. Altrettanto certamente, poi, ha inciso il legame mai sbocciato con Sarri, che, a conferma di questo, mai si è opposto al suo addio. Infine, venendo agli ultimi giorni, sarebbe in atto anche un muro contro muro sulle ferie. Acerbi è convocato, come tutti gli altri nazionali, per il 7 e l'8 luglio: allora sono in previsione le visite mediche. Il difensore azzurro, dal canto suo, avrebbe però chiesto un mese di vacanza, con rientro fissato quindi per il 15 luglio. La Lazio non gli ha ancora risposto. Certo è che, qualora l'indiscrezione fosse confermata, questo sarebbe un altro motivo di rottura tra società e giocatore. Una rottura che non fa presupporre altro che la possibile cessione nel mercato estivo.

LEGGI ANCHE: Lotito sblocca il mercato della Lazio

, ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram