Lazio, allenamento in vista del Crotone: fuori Luiz Felipe. Caos tamponi, la Procura potrebbe sentire Lotito. La Nazionale lancia un'iniziativa benefica

Pubblicato 
martedì, 17/11/2020
Di
Redazione Lazionews.eu
lazionews-lazio-lotito-claudio-luiz-felipe-nazionale-italiana
Tempo di lettura: 2 minuti

NEWS E FATTI DI OGGI LAZIO - Martedì 17 novembre, la Lazio è tornata in campo per prepararsi alla prossima sfida di campionato contro il Crotone. I rossoblù sono ultimi in classifica, ma guai a sottovalutare l'avversario. Nel frattempo il Covid-19 continua a prendere sempre più piede in Italia e nel mondo del calcio, anche in Serie A. L'ultimo ad aver contratto il virus è stato Giacomo Murelli, l'allenatore in seconda del Milan. Dalle considerazioni sui capitolini, alle parole più rilevanti, andiamo a mettere ordine riassumendo, come sempre, tutte le news e i fatti di oggi sulla Lazio.

Lazio, i fatti di oggi in casa biancoceleste

La Lazio, una volta finita la sosta per le Nazionali, è attesa sabato 21 novembre dalla trasferta di Crotone. I biancocelesti dovranno probabilmente fare ancora a meno di Ciro Immobile, che oggi ha terminato i dieci giorni di quarantena previsti dalla legge. Se dovesse risultare negativo al prossimo tampone potrà finalmente tornare ad allenarsi con i compagni. Nel frattempo il mister Simone Inzaghi punterà su uno tra Felipe Caicedo e Vedat Muriqi. A tenere banco è anche il tema legato ai tamponi. I tempi dell'indagine si sono allungati e la Procura potrebbe decidere di interrogare anche il presidente Lotito. A parlare di Lazio sono stati l'ex Oliviero Garlini e l'allenatore Luigi Cagni. Il primo si è concentrato sul momento di forma degli attaccanti biancocelesti, il secondo sulle possibilità dei capitolini di vincere lo scudetto. Per quanto riguarda la Lazio Women, la sfida con l'Inter di domenica 22 novembre è stata anticipata alle 14:00.

Le altre news

La Nazionale italiana, che mercoledì 18 novembre affronta la Bosnia nell'ultimo turno di Nations League, ha lanciato un'importante iniziativa benefica per aiutare le famiglie più fragili in questo difficile momento per il Paese. La Fifa, dopo lo spostamento dell'Europeo, ha comunicato che il Mondiale per club non si disputerà a dicembre come di consueto, ma a febbraio 2021. Questo per permettere ai campionati nazionali di svolgersi in maniera più serena. Inoltre, la Federazione sta cercando di sviluppare ulteriormente il Var. Sul fronte mercato è tornato in auge il nome di Dominik Szoboszlai. L'agente e il suo attuale mister al Salisburgo, infatti, hanno fatto sapere che il talento ungherese potrebbe lasciare presto l'Austria.

Emanuele Castellucci

, , , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram